Ricordate la caciotta di lana riciclata che avevo tinto all'inizio dell' estate?
Ecco in cosa si è trasformata: l'ennesimo - vabbè, sono solo al terzo - paio di Mudéjar Socks. Calze sferruzzate con molta calma nei rari momenti liberi, anche perché il caldo di Luglio è stato veramente eccessivo e, fra un tuffo in piscina e la lana, non ho esitato a sacrificare il lavoro a maglia.
Ad ogni modo le calze sono sempre rilassanti, una sorta di mantra, e il filo scivola via fra le dita senza alcun pensiero.


Queste Mudéjar son diventate delle "gemelle diverse" perché, come temevo, la tintura del filato in forma di "caciotta" ha dato un risultato disomogeneo: più vivo e variegato nei colori all' esterno, più tenue ed opaco all' interno, laddove non sono riuscita ad applicare il liquido con l' ago o il pennello.
Ma insomma pazienza, son belle anche così.



Dopo aver pubblicato le foto su Instagram e Facebook, in tante mi avete chiesto maggiori spiegazioni sul "come fare".
Sicuramente in giro ci sono pattern o tutorial migliori del mio, ad ogni modo ho deciso di preparare una serie di post per mostrarvi come procedo generalmente.
Se vi va armatevi di ferri circolari (o gioco di ferri) con punte da mm. 2,5 o 3, scegliete un filato che vi piace, l' appuntamento è per la prima settimana di Settembre!




La doppia negazione del titolo non è scritta lì per caso. Perché sebbene questa estate disperassi di farlo, in realtà questa é già la seconda volta che tingo.
Le tre matasse, in lana e seta, provengono dalle mie socie del Collettivo, Natascia e Sonia, e con esse ho avuto la possibilità di sperimentare  una "tecnica" nuova.




In realtà io continuo a muovermi da perfetta principiante, però mi piace azzardare diversi procedimenti, per cui stavolta ho immerso le matasse nel colore preparato, lasciandole in immersione fino a completo assorbimento per poi passare ad altre sfumature.




Ho completato il tutto con delle pennellate di giallo, stavolta non fatte da me ma da Simone che si aggirava curioso nei paraggi.
Solita "cottura" al sole rovente di Luglio ed ecco una delle mie nuove, splendide matasse.


Vi auguro delle splendide vacanze, io - ed il mio blog - andiamo in silenzio stampa per un po'.



Posted via Blogaway